Ricerche sui dwemer - Vol. III

La loro architettura e civiltà

 

di

Thelwe Ghelein, studioso

 

 

I miei studi, e questo testo, si sono concertati molto sul fatto che i siti archeologici dwemer a ovest di Vvardenfell, sembrano essere costruiti a una maggior profondità rispetto alle loro controparti nei pressi della Montagna Rossa. Credo ci fosse una soglia specifica a cui mirassero gli scavatori nanici prima di cominciare la costruzione di strutture importanti.

 

Ho fatto riferimento a questa soglia come geoinclinazione, ma ho scoperto che è spesso ridondante rispetto alla Sede Profonda di una colonia. Eppure, c'è qualche variazione nella profondità reale di una Sede Profonda, laddove la geoinclinazione è sempre l'indice dove ritengo che abbia veramente inizio la città.

 

Le gallerie e le camere più in superficie, nonostante siano spesso grandiose nel loro stile architettonico, sembrano essere servite a poco in termini civici. I negozi supplementari di cibo, i depositi probabilmente utilizzati per il commercio con i vicini insediamenti in superficie e le caserme per pattugliare le zone superiori sono comuni al disopra del geoinclinazione.

 

Ho notato che queste gallerie possono snodarsi in un modello apparentemente più casuale delle strutture progettate più in basso. Ho ipotizzato che ciò potrebbe essere dipeso dalla natura imprevedibile di ogni scavo, anche per una razza avanzata come i dwemer. Sicuramente, depositi inaspettati di roccia o eventi geologici possono complicare le cose. Inoltre, penso che queste gallerie casuali siano spesso il risultato della ricerca del substrato migliore per costruire.

 

Ho trovato, in un campione limitato di rovine, riferimento a un'anomalia geologica conosciuta come "". Ciò è intrigante poiché il termine non solo appare in qualche frammento di tavola, ma più specificatamente su telai di metallo nei meandri delle fortezze di Alftand, Irkgnthand e Mzinchaleft a Skyrim. Devo ancora decifrare il significato di queste incisioni elaborate, ma considero molto strano che si trovino nella parte più profonda di ognuna di queste rovine.

 

"Promosso all'ordine del cugino di privilegio Cuolec di Scheziline privilegiati doveri. Edificio sede del clan Hoagen Kultorra tradizione all'acclamato plasmatore del mondo"

 

La traduzione più plausibile per "" che sono riuscito a ottenere è "I più neri confini del regno", ma non riesco a capire cosa voglia dire.

 

Temo che mi stia sfuggendo qualcosa. Questo maledetto mistero ha ossessionato gli ultimi anni della mia carriera e comincio a dubitare del fatto che nella mia vita sarò mai in grado di svelare qualche grande mistero nanico, nonostante ce l'abbia sotto il naso o, indubbiamente, sotto i miei piedi.