Le lettere di Windhelm

 

 

Le seguenti lettere trascritte furono recuperate da un forziere in una casa di Solitude consumata da un incendio agli inizi della Terza Era. Il destinatario non viveva a quell'indirizzo e non è chiaro da quanto tempo la famiglia avesse il forziere. Si ritiene che le lettere siano state scritte durante il regno dello Jarl Elgryr il Negletto, che governò Windhelm nella Seconda Era e di cui esiste ben poca documentazione.

 

Mio caro Thessalonius, spero che questa lettera ti raggiunga e ti trovi in salute. Diventa sempre più difficile trovare della carta in città, ma ho ancora i fogli inviati dagli incaricati tributari del posto. Spero che non ti dispiaccia leggere un resoconto domestico sul retro di questi.

 

Windhelm rimane fredda come sempre, ma non è nulla a confronto del cuore del suo re. Fumi e festeggiamenti si sollevano ogni giorno dal palazzo, mentre noi abbiamo pochissima legna o carbone per riscaldarci. Sono preoccupata per i bimbi, ma essendo cresciuti in questa realtà sono veramente coraggiosi. Parliamo di te tutti i giorni e speriamo di venirti a trovare quanto prima.

 

Tua,

Reylia

 

Caro Thessalonius,

 

il tuo ultimo messaggio è arrivato senza problemi, ma l'oro menzionato all'interno no. Quando ho chiesto informazioni al corriere, ha stretto le spalle e si è girata verso la porta senza aggiungere una parola. Sebbene le tue notizie ci abbiano resi molto felici, ti consiglierei di non fidarti più di quella donna.

 

Le menti della città crescono intorpidite dal freddo e dal silenzio. Siamo affamati e il Negletto non appare in pubblico, non parla e non fa niente per aiutare il popolo. Il suo mago è stato visto camminare per le strade della città e visitare alcune case alle ore più strane. L'ho visto dipingere un simbolo orrido su una porta: è sgocciolato come il sangue prima di sparire come sabbia nel vento. Al giungere dell'alba, i residenti non respiravano più. Sono amica di una delle sguattere incaricate di pulire la casa. Ha descritto cose orribili a me e ai bambini, ma ti risparmierò i dettagli.

 

La cosa peggiore, è che quella casa era a favore del re. Se questo è quello che succede ai suoi amici, quale sarà il destino di tutti noi?

 

Ma non permettere a questo evento di distrarre la tua mente dalle cose importanti. Sappiamo bene che ti stai adoperando per liberarci e preghiamo per il tuo successo e un rapido ritorno.

 

Con amore,

Reylia

 

La seguente lettera fu scarabocchiata su un pezzo di tessuto apparentemente con del carbone.

 

Thess,

 

spero che tu non abbia realmente... [illeggibile]... sforzi sono importanti, ma le nostre sofferenze devono rimanere... [illeggibile]... la rappresaglia può essere rapida e terribile. Se non tieni più a me, almeno pensa ai tuoi... [illeggibile]... Sempre con amore, R

 

Caro Thessalonius,

 

sono passate settimane e non abbiamo ancora tue notizie da Solitude. Dico ai bambini che sei semplicemente molto occupato, ma diventa sempre più difficile inventarsi delle scuse. Se non puoi più inviare dei soldi e lo capisco, visto che fare entrare in città qualsiasi cosa di valore è praticamente impossibile, almeno facci sapere che sei vivo e ti adoperi ancora per la libertà di Windhelm.

 

Per quanto riguarda il problema che ti ho menzionato precedentemente, non preoccuparti. Considerato come scarseggia il cibo, l'ho rimosso dalle mie preoccupazioni.

 

Sempre tua,

Reylia

 

Mio caro Thessalonius,

 

è stato bello risentirti dopo tanto tempo. Per favore perdona le farneticazioni di una mente affamata. Alla fine abbiamo esaurito le provviste del seminterrato, nonostante il più severo dei razionamenti. Vedo dimagrire i volti dei piccoli e il mio cuore soffre per loro. A modo loro sono tuttavia coraggiosi. Penso che si stiano prendendo cura di me più di quanto non stia facendo io.

 

Per favore, torna a casa. Desidero ardentemente rivedere il tuo viso.

 

-- R

 

Papà,

 

mamma dice di scriverti che ti volgiamo bene e che ci manchi. Mami è tanto stanca, ma ha tanti visitatori, quindi facciamo i bravi e la aiutiamo.

 

Con amore,

Stessl e Shapl

 

Thessalonius,

 

non ho molto tempo. La città è finalmente in rivolta. I cancelli del palazzo non ci terranno fuori. La tempesta si abbatterà presto. Ho radunato quelli che ancora hanno la forza di vivere e ci mettiamo nelle mani della provvidenza. Spero di vederti quando tutto questo sarà finito. Prega per noi come noi abbiamo pregato per te.

 

Tua Reylia