La dicotomia Alduin/Akatosh

Libro settimo del 2920

Ultimo anno della Prima Era

 

di

Alexandre Simon

Sommo sacerdote della Cappella di Akatosh, Wayrest

 

 

Come sommo sacerdote della Cappella di Akatosh, ho dedicato la mia vita al servizio del Grande Drago. Colui che all'inizio fu il primo. Colui che è il più grande e potente di tutti i Divini. Colui che è l'incarnazione stessa dell'infinito.

 

Ovviamente, sono un uomo dalla fede profonda e incrollabile, ma sicuramente non cieca, dato che sono anche un uomo dall'approccio accademico e ho sempre apprezzato l'istruzione e la ricerca della verità in tutte le sue forme. E così, ho avuto l'onore e il privilegio di rendere la ricerca della verità su Akatosh e su tutte le incarnazioni del nostro amato Divino, il lavoro della mia vita.

 

Il Grande Drago è venerato in tutto il mondo civilizzato (e non mi riferisco solo all'Impero, ma a ogni nazione del grande Nirn che ha abbracciato e appreso la virtù delle lettere). Solitamente, il più grande dei Divini è indicato come Akatosh. Ma quello di cui non tutti potrebbero essere al corrente è che saltuariamente viene chiamato con altri due nomi.

 

Gli aldmeri fanno riferimento ad Akatosh come Auri-El. I nord lo chiamano Alduin.

 

Questi nomi emergono ripetutamente in alcuni testi antichi e in ognuno di questi è chiaro che la divinità in questione non è altri che colui che chiamiamo Akatosh.

 

Eppure c'è chi crede, persino in questa epoca illuminata, che non sia così. Che le interpretazioni regionali di Akatosh non siano affatto interpretazioni. Piuttosto, sono riferimenti a divinità completamente diverse, divinità che possono o non possono condividere gli stessi aspetti del Grande Drago.

 

Molti altmer dell'Isola di Summerset venerano Auri-El, che è l'anima di Anui-El, che a sua volta è l'anima di Anu l'Onnipresente. Ma se chiedete direttamente agli elfi alti (come ho fatto io, quando mi sono recato all'Isola di Summerset per continuare la mia ricerca), la maggioranza ammetterà che Auri-El non è altri che Akatosh con un nome diverso modificato in base alle proprie credenze culturali.

 

Dunque forse, non è una sorpresa che il vero dissenso teologico risieda in Skyrim, fra la gente nord, tanto rinomata per la loro testardaggine quanto per la loro robustezza e valore sui campi di battaglia. Quando ho raggiunto la bianca e aspra provincia, rimasi sorpreso nel trovare un popolo con opinioni su Akatosh diametralmente opposte agli altmer. La maggior parte di nord sembra credere che il loro Alduin citato nelle leggende, non sia Akatosh, ma una divinità completamente differente. Un grande drago, sì, ma non il Grande Drago.

 

Determinato ad approfondire l'argomento, mi sono consultato con diversi nord, primo fra tutti un anziano e rispettato capo clan di nome Bjorn Gran Sanguinario. E quello che mi ha sorpreso di più dei miei interlocutori, non è che credevano in Alduin invece che in Akatosh, ma che riconoscevano Alduin in aggiunta ad Akatosh. In realtà, la maggior parte dei figli di Skyrim sembra concepire Akatosh nel mio stesso modo: egli è, di fatto, il Grande Drago, primo fra i Divini, perseveranza personificata e una forza del bene supremo nel mondo.

 

Alduin, affermano, è qualcosa di completamente differente.

 

Che sia o meno una vera divinità rimane un interrogativo, ma l'Alduin del folclore nord è di fatto un drago, così antico e così potente, che fu ribattezzato "Divoratore del Mondo", e alcuni resoconti lo descrivono persino come colui che divora le anime dei morti per mantenere il suo potere. Altre storie gravitano attorno ad Alduin e lo dipingono come una specie di re drago, che riunì i draghi in una guerra contro il genere umano, finché non fu sconfitto per mano di uno o più eroi coraggiosi.

 

È difficile affermare che tali leggende non siano avvincenti. Ma come sommo scerdote e come studioso, sono costretto a pormi la più importante delle domande: dove sono le prove?

 

I nord di Skyrim danno un grande valore alla loro tradizione orale, ma tale è il motivo della loro inaffidabilità. Una diceria trasmessa nella piazza del mercato di Wayrest può cambiare così drasticamente nel corso di poche ore, che entro la fine della giornata qualcuno potrebbe credere che metà dei residenti della città siano coinvolti in una serie di attività scandalose. Come può, dunque, una persona educata e illuminata credere a una leggenda che è stata tramandata solo a voce, per centinaia o persino migliaia di anni?

 

La risposta a tale domanda è semplice: non può.

 

E quindi, la mia conclusione è che l'Alduin delle leggende nord sia di fatto Akatosh, la cui storia è cresciuta contorta e deformata attraverso secoli di rivisitazioni e abbellimenti. Sebbene non per colpa loro, i popoli primitivi di Skyrim non compresero la bontà e la grandezza del Grande Drago e fu questa mancanza di comprensione che gettò le basi per quello che divenne, per ironia della sorte, il loro più incredibile prodotto creativo: Alduin il Divoratore del Mondo, spauracchio per le storie della buonanotte e giustificazione per le azioni eroiche degli antichi.