L'ultimo re

degli

ayleid

 

di

Herminia Cinna

 

 

Gli ayleid, o elfi alti delle terre centrali, governarono su Cyrodiil nei lunghi anni del Mito prima dell'inizio della storia documentata. Una delle prime date registrate, in realtà, si riferisce alla caduta della Torre di Oro Bianco in data 1E 243, comunemente considerato l'anno della caduta degli ayleid.

 

Sebbene la dominazione ayleid su Cyrodiil fosse terminata in data 1E 243, fu solo una delle fasi più ovvie dell'approssimarsi di un lungo declino. I primi due secoli della Prima Era videro una serie di scontri sempre più violenti tra i grandi signori ayleid di Cyrodiil. Sembra che Alessia abbia approfittato di un periodo di guerra civile per lanciare la sua rivolta. Gli storici dell'Impero hanno tradizionalmente attribuito la sua vittoria all'intervento di Skyrim, ma a quanto pare ha potuto disporre anche del significativo sostegno dei signori ayleid ribelli durante l'assalto alla Torre di Oro Bianco.

 

L'immagine comune degli ayleid che li vede come brutali schiavisti si basa sulla realtà ma bisogna ricordare anche un altro fatto: un certo numero di principi ayleid continuarono a governare su alcune aree di Cyrodiil dopo il 263, come vassalli della nuova imperatrice. Ciò suggerisce che il governo degli ayleid non fosse universalmente detestato oppure che Alessia e i suoi successori furono molto più pragmatici di quanto non si sia creduto tradizionalmente o forse enbrambe le cose.

 

Comunque, gli scavi eseguiti in alcuni siti degli ayleid mostrano un'occupazione continua e perfino l'espansione durante il cosiddetto Periodo Tardo - ayleid (1E 243 - 498). All'inizio, molti signori ayleid continuarono a governare come vassalli del nuovo regime umano. In alcuni casi, i sostenitori ayleid di Alessia vennero anche ricompensati con nuove terre sottratte ai nemici sconfitti. Non è chiaro fino a quando durò lo schiavismo sotto l'Impero di Cyrodiil. Gli umani continuarono ad abitare nelle zone governate dagli ayleid di Cyrodiil, ma non vi è niente che possa farci conoscere le condizioni di questa dominazione.

 

Dall'inizio si trattò di una relazione difficile e destinata a non durare a lungo. Il risentimento generato dalla continua presenza dei nobili ayleid nell'Impero costituì un fattore importante per la nascita del cosiddetto Ordine Alessiano fondato da Maruhk. Le prime vittime degli alessiani furono gli ayleid di Cyrodiil. Nei primi anni del 300, le comunità ayleid sopravvissute nelle aree governate dagli umani furono sterminate una a una e i rifugiati andarono a incrementare il potere dei feudi ayleid rimanenti.

 

Perciò, nel 361, gli alessiani presero il controllo dell'Impero e imposero le loro dottrine su tutto il territorio. I feudi ayleid vennero aboliti. L'applicazione di questo editto non sembra avere richiesto un eccessivo uso della forza, sembra che a questo punto, il potere e il destino così a lungo previsto fossero così manifestatamente contrari, che la maggior parte dei nobili ayleid semplicemente abbandonò Cyrodiil e alla fine, fu assorbita dalle popolazioni elfiche di Valenwood e High Rock. In effetti, la nascita dell'egemonia Direnni può essere collegata a questo esodo di ayleid da Cyrodiil (una connessione finora poco studiata dagli storici).

 

Inoltre, parte di una popolazione ayleid sembra essere sopravvissuta al dominio degli alessiani, perché sappiamo di un "ultimo re degli ayleid" che si unì alla battaglia delle Terre di Glenumbria durante la quale i Direnni sconfissero definitivamente gli alessiani nel 482. Non sappiamo nulla, invece, di come sopravvissero le popolazioni di questo re nel secolo precedente. Non sappiamo nemmeno chi fossero, sebbene recenti ricerche facciano riferimento a Nenalata come possibile "tomba" di questo "ultimo re". Sfortunatamente, allo stato attuale delle cose, non ci sono più fondi per un'adeguata ricerca scientifica sulle rovine e la risposta a questa e altre domande dovrà esser lasciata alle generazioni future.