LA STELLA NERA

 

Una conquista della magia sui daedra

 

di

Malyn Varen

Maestro incantatore

 

 

Anche se alcuni si sono presi gioco di me per la sola idea di condurre esperimenti su un manufatto daedrico, sono riuscito là dove gli ignoranti e i superstiziosi non avrebbero nemmeno osato spingersi. La Stella nera. La mia conquista sulla Signora daedrica Azura, una reinterpretazione della gemma dell'anima definitiva, diventerà lo strumento della mia immortalità, la prova finale che anche i mortali possono vivere in eterno così come gli abitanti dell'Oblivion.

 

Le visioni, le voci che Azura ha inviato per farsi beffe di me. Anche se molti mi consideravano pazzo, io conoscevo la verità. Non c'è niente di inviolabile nella ricerca per migliorare la natura della stessa magia. Che i daedra mandino pure le loro ripugnanti immagini nella mia mente. Esse mi hanno conferito un desiderio ardente e la disciplina ferrea per rinunciare a ogni influenza e a ogni moralità.

 

I miei seguaci e io abbiamo costruito un nuovo posto, lontano dagli sguardi curiosi di quelle menti primitive a Winterhold. Forte Ilinalta. Abbiamo condotto degli esperimenti minori prima del nostro esilio, alcuni dei quali hanno portato alla disgregazione dell'isola. Tuttavia, un paio di incantamenti hanno mantenuto le rovine intatte, e le acque sotto il Lago Ilinalta si sono rivelate un luogo perfetto per la fase finale della Stella nera.