Movie stuff: io sono leggenda

Quando avevo il blog su wordpress, tra i post finiti ignorati, ce n’era uno che ha avuto un discreto successo ed era un post dove elencavo gli oggetti più in vista che comparivano nel film “Io sono leggenda”, film del 2007 con Will Smith.

Pensavo di riportarlo qui nel mio blog sia elencando gli oggetti di allora ma anche la loro controparte di oggi, visto anche che sono oggetti di più di 10 anni fa.

Le macchine

Ford Mustang GT500

Il film comincia con una rocambolesca caccia al cervo in macchina per le vie di New York, la macchina in questione è una Ford Mustang GT 500. Credo che il modello sia stato abbandonato nel 2008 tuttavia, da qualche anno a questa parte, l’importazione non è più l’unico modo di acquistare questa macchina perché ora viene venduta direttamente dai concessionari italiani, qui potete trovare la pagina del sito italiano della Ford relativo a questa serie.

Ford Expedition

Il gigantesco SUV di derivazione militare che guida Neville nel film è un Ford Expedition), ovviamente il modello del 2007.
Una brutta notizia per gli appassionati di auto: questa macchina non viene venduta in Italia anche perché ha un motore inomologabile però, per i curiosi, questo è il link alla gamma (ovviamente sul sito americano).

Generatori di corrente

Il primo problema che si avrebbe in un mondo post apocalittico è quello di alimentare l’abitazione che si usa per rifugio. Come ha risolto il problema Neville? Con dei generatori di corrente Honda. Devo dire che non sono male in quanto il generatore più potente eroga 3kw, praticamente il fabbisogno di un appartamento. Certo, visto il costo del carburante costa di meno la bolletta della luce, ma in un mondo in cui nelle pompe di benzina non c’è il benzinaio…

Le armi

Grazie alla mania guerrafondaia degli americani, ho trovato un sito (una specie di IMDB delle armi) dove sono elencate per filo e per segno tutte le armi che compaiono nel film. Qui il link.

Il laboratorio

Lo schermo

Lo schermo è un Apple Cinema Display del 2007. Ho questo monitor a casa e devo dire che funziona benone, dopo tutti questi anni ancora funziona benissimo.
Dopo l’ultima versione di questo monitor che costava quanto una decappottabile, ora la Apple non produce più monitor, tant’è che nello store ufficiale vengono venduti i monitor della LG.

La microcamera

Sugli occhiali, il dr. Neville, aveva una microcamera che riprendeva nel dettaglio tutte le operazioni che compieva. La microcamera era una JonesCAM LX. Dico era perché sembra che l’azienda che la produceva ha chiuso nel 2010. In realtà la microcamera non era wireless, come si vede nel film, ma aveva il cavo che la collegava alla centralina. Durante un intervista, un membro della produzione, ha detto che hanno tagliato il filo per ragioni stilistiche.
Ora sono passati più di 10 anni e, grazie al rapido progresso della tecnologia, con una rapida ricerca su amazon possiamo trovare degli occhiali con telecamera integrata a pochi euro.

Gli hard disk in rete

Trovare il modello preciso del 2016/2017 di un bene così di consumo è praticamente impossibile. Posso però dirvi che i dischi erano dei Lan Disk della Lacie. A quanto ho potuto vedere dal loro sito web, ora la Lacie non produce più hard disk di rete versione consumer, l’ultima versione che ho potuto trovare è stata la d2 Network, reperibile forse su Amazon o eBay.

Il cane

Non sono un esperto di cani ma fortunatamente per il film non hanno scelto incroci strani, il cane è uno German Shepherd, altresì detto pastore tedesco. Fortunatamente questa razza non si è ancora estinta perciò potete andare in un qualsiasi canile ed adottarne uno.

L’abbigliamento

Nota dolente questa perché la maggior parte degli indumenti usati nel film non sono più in produzione in quanto la moda è un campo estremamente variabile, già trovare indumenti dell’anno scorso è un problema, figuriamoci di dieci anni fa, ma ci proverò.

La giacca

La giacca è una Belstaff Trialmaster Legend del 2007. Se volete comprarla su ebay o su qualche altro sito di ecommerce probabilmente fareste prima a cercare “i am legend jacket” piuttosto che il suo nome commerciale. La giacca è uscita di produzione qualche anno dopo. La Belstaff ha varie serie di giacche, tipo la roadmaster o la tourmaster. Della trialmaster è rimasta solo la serie evo che è praticamente inguardabile. Comunque, i gusti non si discutono e questa è l’evoluzione, anche se personalmente credo che questo sia il modello che gli si avvicina di più.

I pantaloni

Come per la giacca, i pantaloni sono usciti di produzione qualche anno dopo, praticamente subito perché quando li ho cercati, poco dopo l’uscita del film, già non erano più in catalogo. I pantaloni erano sempre della Belstaff, il modello era Longway Triple Pants. Il modello che si avvicina di più attualmente è il seguente.

Gli stivali

Per miracolo divino gli stivali si trovano ancora sul mercato, sono dei Palladium Baggy. Il costo è abbastanza contenuto, tra l’altro ne presi un paio qualche anno fa su Zalando risparmiando anche una ventina di euro.

La borsa

Altra nota dolente, la borsa. Forse è l’accessorio proveniente da un film più ricercato nella storia del cinema. La borsa è una Belstaff Colonial Large Shoulder Bag. Questa borsa è praticamente introvabile, ATTENZIONE!! Perché temo che il sito che vi ho linkato non sia collegato alla Belstaff in nessun modo perciò penso che la borsa sia un imitazione. Tuttavia questo è l’unico modo per averne una perché non si trovano più in vendita, è difficile addirittura trovarla usata. Un paio d’anni dopo l’uscita del film ne riuscii a trovare una su un sito inglese e la comprai per circa 300£. Feci poi una recensione di questa borsa e venni letteralmente bombardato di mail e messaggi di persone da tutto il mondo che volevano acquistarla perciò se ne avete una tenetevela stretta. La sua evoluzione non è male, questa è la nuova Colonial Messenger Bag

Gli orologi

Polso sinistro

Quando sai che al tramonto un esercito di mostri uscirà dalle proprie tane solo per tornarci alle prime luci dell’alba una cosa di cui vuoi essere sicuro è di avere sott’occhio il tempo con una precisione al millisecondo.
Al polso sinistro Neville portava un Victorinox Swiss Army Sportech 4000. Questo orologio è introvabile, sono quasi 10 anni che cerco sui vari siti di ecommerce e non sono riuscito a trovarne uno. La sua evoluzione è stata la serie 5000 ma anch’essa uscita fuori produzione.
Non sono riuscito a capire quale può essere il suo erede, comunque questa è la sezione orologi della Victorinox.

Polso destro

Sul polso destro invece, l’orologio che gli fa da sveglia, è un Hamilton Khaki X-Wind. Visto il prezzo penso possa interessare solo all’1% di voi però l’ho voluto citare perché la Hamilton si è resa protagonista in un altro film, ha infatti sponsorizzato il film The Martian con Matt Damon.

Il coltello

Da buon militare, Robert Neville usava un coltello allora in dotazione alle forze armate americane, si tratta di un Benchmade 9100. Ritenuto probabilmente poco letale dai più sanguinari, questo coltello ha trovato il suo erede nel Benchmade Auto Stryker Family che poi sarebbe il 9101.
P.S.: Non mi fraintendano gli assassini mancati, anche io sono un appassionato di coltelli, ne ho una discreta collezione a casa.

L’album favorito

La scena in cui Neville fa sentire la musica ad Anna nella sua casa mi ha fatto molto piacere perché l’album favorito di Neville è anche uno dei miei favoriti.
Si tratta dell’album Legend di Bob Marley.
Potete ascoltarlo anche su Spotify.

Conclusioni

Spero di aver fugato ogni vostro dubbio riguardo agli elementi del film, se qualcosa mi è sfuggita comunicatela pure.
Purtroppo non sono riuscito a trovare il nome del software che usa per registrare sia quando è in laboratorio sia quando è al piano superiore a registrare il video diario.